Chianti Classico 2019

Chianti Classico 2019

I migliori Chianti Classico 2019 assaggiati alla Chianti Classico Collection (un’opinione personalissima)

L’annata 2019 è stata senz’altro propizia per il Chianti Classico: in controtendenza rispetto alla media nazionale ha prodotto l’11% di vino in più dell’anno precedente (306.000 ettolitri rispetto ai 275.000 del 2018).

Dal punto di vista climatico a detta del consorzio LaMMa (Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile, controllato dalla Regione Toscana e del CNR) il mese di giugno 2019 ha visto un’ondata di calore che lo ha portato ad essere il giugno più caldo degli ultimi 60 anni in Toscana; secondo una statistica citata dal LaMMa è stato a livello europeo il mese di giugno più caldo di sempre. Per il resto l’andamento stagionale è stato favorevole, le piogge primaverili hanno garantito sufficienti risorse idriche e il prosieguo della stagione fino alla vendemmia è stato regolare pur con qualche temporale estivo.

Com’è il Chianti Classico 2019

L’annata è stata definita “classica” nel comunicato del Consorzio. Dagli assaggi ho notato inevitabili differenze dovute alle peculiarità territoriali; in alcuni casi ho trovato anche tannini po’ ostici poco inclini a dialogare con l’acidità del Sangiovese. In genere tuttavia il 2019 ha favorito nei migliori Chianti Classico d’annata l’affermazione dello stile aziendale. L’impronta del produttore, la sua scelta stilistica emerge nettamente. E questa è una bella cosa, che rende merito alla varietà di un territorio esteso come quello del Gallo Nero.

Se dovessi assegnare medaglie ai Chianti Classico 2019 assaggiati alla Chianti Classico Collection 2021, questo sarebbe il mio podio con il limite di non averli assaggiati tutti (su 433 vini presenti alla manifestazione sono riuscito ad assaggiarne 116 in una giornata, di cui 36 dell’annata 2019).

LE MIE MEDAGLIE D’ORO ai Chianti Classico 2019

Badia a Coltibuono – Olfatto sviluppato soprattutto su note floreali, ha struttura snella e il gusto si basa sulla freschezza vibrante e agrumata.

Castello di Monsanto – Esecuzione magistrale; naso già in evoluzione con profumi ben delineati e incisivi, struttura importante, ottimi tannini e ottima propulsione fresco-sapida.

Istine – Ci porta quasi in Borgogna (anzi no a Radda) per il suo carattere elegante, esuberante di gioventù al naso, tutto violetta, ciliegia e lampone; il gusto è scattante, ma leggero, con tannini di ottima qualità, quasi in secondo piano rispetto alla freschezza.

Monteraponi – Si distingue per raffinatezza ma soprattutto per bevibilità; è snello ma non minimalista, preciso nei sentori floreali e fruttati e nella qualità dei tannini che giocano a nascondino con la tensione acido-sapida.

Riecine – Evidenzia il carattere giovanile e leggiadro del Chianti Classico d’annata con un profumo delizioso dove il frutto rosso si mescola con foglie di salvia e di menta; in bocca è un falso magro: sottile in ingresso, espansivo in chiusura.

LE MIE MEDAGLIE D’ARGENTO ai Chianti Classico 2019

Castellare di Castellina  – caratteristico, rigoroso, strutturato, pensato per evolvere ancora.

Fattoria San Giusto a Rentennano – ben sviluppato, saporito, esuberante, persistente.

Isole e Olena – in evoluzione al naso, equilibrato, rotondo e sapido.

Marchesi Antinori – Pèppoli – snello, invitante, fruttato, richiama la beva.

Monte Bernardi – Retromarcia – preciso, floreale, nervoso, gustoso.

San Fabiano Calcinaia – maturo, pieno e avvolgente, molto saporito.

San Felice – strutturato e succoso con gusto salino.

LE MIE MEDAGLIE DI BRONZO ai Chianti Classico 2019

Carpineta Fontalpino – Fontalpino – caldo, strutturato, balsamico.

Castello di Ama – Ama – media struttura, equilibrato e gustoso con note di frutta scura.

Castello di Meleto – profumi espressivi, gusto snello e vibrante.

Castello Vicchiomaggio – Guado Alto – molto pulito, invitante, equilibrato, un “comfort wine”.

Fèlsina – Berardenga – fruttato, avvolgente, rotondo, strutturato.

Poggerino – scalpitante, destinato ad evolversi ancora.

Rocca di Castagnoli – gustoso, avvolgente, morbido.

Tenuta di Lilliano – Lilliano – media struttura, balsamico, succoso.

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Chianti Classico 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *